Stagione 2013/14

Biglietteria

La storia

Normative antiviolenza

Spazi Pubblicitari

Per non dimenticare

Banner

Banner

Riconoscimenti

siti web
Online da

Registra la tua email per ricevere le news di Liotro!

Serie B 2014/15,per il Catania sfide quasi inedite

giovedì 26 giugno 2014


A cura di Piero Armenio  
Il Catania torna a calcare i campi di serie B dopo 8 lunghi anni. Al suo ritorno troverà una serie cadetta molto diversa da quella lasciata nel 2006. Cambiano le squadre, tornano vecchi club dalle serie inferiori e nuovi team esordienti si affacciano alle porte del torneo secondo solo alla massima serie. Riassumendo, la squadra rossazzurra affronterà 2 inediti assoluti nella sua storia ( Entella e Carpi ), 5 inediti in serie B e 3 partite che tornano da un remotissimo passato ( Catania e Pro Vercelli non si affrontano in gare ufficiali da 74 anni! ). Per il sodalizio etneo questo sarà il 34° campionato di serie B della sua storia. Anche se, va detto, 4 di questi campionati cadetti sono stati disputati in era pre-bellica a cavallo tra il 1934 e il '40: sarebbero, dunque, da attribuire alla società rossazzurra poi scioltasi durante il secondo conflitto mondiale. Il club che oggi ha casa a Torre del Grifo nella sua storia ha giocato in serie B in tutti i decenni con la sola eccezione degli anni '90 che videro il Catania dapprima in un'anonima C/1 e poi nelle aule di tribunale per tentare di riottenerla quella terza serie. Nel frattempo si dovette scendere fino ai tornei regionali per poi risalire tra mille insidie arenandosi per 4 stagioni nell'allora mediocre serie C/2.
Pertanto si torna in B, categoria che, stando ai numeri di presenza, il Catania dovrebbe conoscere bene avendo conquistato sul campo ben 5 promozioni in A, anche se nessuna al primo tentativo dopo una retrocessione dalla massima serie. Tabù da sfatare ( l'ennesimo dell'era Pulvirenti! ). Vediamo quindi nel dettaglio cosa aspetta il team guidato dal confermatissimo Maurizio Pellegrino che già ha potuto cogliere dei significativi record: dal 1971 il Catania non si congedava da una retrocessione con una vittoria e mai aveva chiuso con tre successi di fila un'annata culminata col salto indietro di categoria.
Come detto sopra saranno solo due gli inediti assoluti: Entella e Carpi le due squadre con le quali il Catania non ha avuto scontri ufficiali. Per la tifoseria etnea la cittadina ligure di Chiavari ( sorta di Acicastello in salsa genovese! ) è nota soprattutto per aver dato i natali all'odiatissimo arbitro De Marco... Capitolo inediti in serie B: è il caso, ad esempio, del Cittadella che i rossazzurri hanno affrontato in coppa Italia due stagioni fa al "Massimino". Già allora i veneti fecero soffrire maledettamente Bergessio e compagni che ebbero la meglio ai supplementari con fatica. Sarà inedito in B anche contro l'ambizioso Latina contro il quale l'elefante non gioca da 35 anni: ai tempi della serie C '77/78 il club pontino vinse anche una gara al Cibali nel girone di ritorno innescando la rimonta catanese non completata dalla perdita dello spareggio con la Nocerina. Sarà prima volta in cadetteria anche per Frosinone e Lanciano, lasciati una decina di anni fa tra C/2 fine '90 e C/1 di Gaucci. Discorso a parte il derby di Sicilia contro il sorprendente Trapani di Boscaglia: inedito assoluto in cadetteria, ma la sfida nelle serie inferiori è vecchissima. Rossazzurri e granata trapanesi non si affrontano in gare ufficiali da 15 anni: chi non ricorda lo 0-2 del "Provinviale" datato 18 aprile '99? La doppietta di Brutto permise agli uomini allenati da Piero Cucchi di giungere con la classifica migliore allo scontro decisivo con il Peloro Messina. Eppure il Trapani resta per il Catania un avversario infido, capace di uscire indenne dal Cibali/Massimino o vincere sul suo campo in C e C/2 tra gli anni 70 e 90. Infine chiudiamo con le partite che mancano da più tempo: c'è qualcuno ancora in vita che può raccontare Catania-Pro Vercelli 0-0 del 9 giugno 1940? Settantaquattro anni di attesa per riassaporare le emozioni dello scontro con le storiche bianche casacche di Piemonte in serie B come allora! Un po'meglio va con lo Spezia: 63 primavere fa l'ultimo match in cadetteria ( Spezia-Catania 0-1 del 29 aprile 1951, etnei vincenti anche in casa all'andata ). Torna dopo 30 anni anche Catania-Varese, c'è da vendicare un doloroso 4-1 in terra subalpina datato 3 marzo '85, appena lenito dal 4-3 d.t.s. catanese in coppa Italia '10/11, faticatissimo come sempre. Annotazione sul Perugia: i rossazzurri non lo battono da 21 anni e addirittura da 31 in serie B.

Leggi tutto...clicca sul titolo del post

Tessera del Tifoso "Cuore Rossazzurro",nuove sottoscrizioni da martedì a giovedì, dalle 15 alle 18

lunedì 5 maggio 2014


Secondo le limitazioni alla vendita dei tagliandi disposte per Bologna-Catania, i residenti nella Regione Sicilia possono acquistare un biglietto (in qualsiasi settore) unicamente se in possesso di Tessera del Tifoso in originale. La Tessera "Cuore Rossazzurro" è inoltre necessaria, ai sensi della disciplina vigente ed indipendentemente dalla residenza, per l'acquisto dei tagliandi del Settore Ospiti dello Stadio "Dall'Ara" in occasione di Bologna-Catania. Lo sportello dedicato alle nuove sottoscrizioni della Tessera del Tifoso "Cuore Rossazzurro" sarà in funzione martedì 6, mercoledì 7 e giovedì 8 maggio, dalle 15 alle 18, ai botteghini di Piazza Spedini. È possibile richiedere la Tessera del Tifoso “Cuore Rossazzurro” anche on line, tramite il link Clicca.
In caso di richiesta di Tessera "Cuore Rossazzurro" a beneficio di un minore, occorre depositare anche copia del codice fiscale e del documento d'identità di un esercente la potestà genitoriale.

Leggi tutto...clicca sul titolo del post

Bologna-Catania,info settore ospiti


Il Calcio Catania S.p.A. rende noto che i biglietti validi per l'accesso al Settore Ospiti dello stadio "Dall'Ara" in occasione della gara Bologna-Catania, in programma domenica 11 maggio alle 15.00 e valida per la trentasettesima giornata del Campionato Serie A Tim 2013/14, saranno in vendita fino alle ore 19.00 di sabato 10 maggio, ai sensi della normativa vigente. I tagliandi del Settore Ospiti, riservati ai possessori di Tessera del Tifoso in originale, saranno disponibili al prezzo di € 20. Per l'acquisto dei tagliandi validi per il Settore Ospiti e per l'accesso al Settore è necessario esibire il documento di riconoscimento e la Tessera del Tifoso in originale. Canali di distribuzione: Punti vendita Listicket in tutta Italia, accedi alla mappa sul sito: www.listicket.it/ In evidenza, i punti vendita in provincia di Catania:
VIA PARADISO FELICE 68 - 95024 ACIREALE (CT)

PIAZZA DELLA REPUBBLICA 11 - 95041 CALTAGIRONE (CT)

VIA VITTORIO EMANUELE 166 - 95047 PATERNO` (CT)

VIA PLEBISCITO 8 - 95121 CATANIA (CT)

STRADALE SAN GIORGIO 78/H - 95121 CATANIA (CT)

VILLAGGIO SANT`AGATA ZONA B 134 - 95121 CATANIA (CT)

VIALE MARIO RAPISARDI 711 - 95122 CATANIA (CT)

VIA ACQUICELLA 71 - 95122 CATANIA (CT)

VIA PLEBISCITO 545 - 95124 CATANIA (CT)

VIA CARONDA 432/A - 95128 CATANIA (CT)

VIA VINCENZO GIUFFRIDA 83/A - 95128 CATANIA (CT)

CORSO DELLE PROVINCIE 10 - 95129 CATANIA (CT)
LIMITAZIONI ALLA VENDITA ED ALTRE INFORMAZIONI - www.bolognafc.itI residenti nella Regione Sicilia possono acquistare (in qualsiasi settore) unicamente se in possesso di Tessera del Tifoso in originale. La Tessera del Tifoso è obbligatoria anche per chi vuole acquistare un biglietto del settore ospiti, indipendentemente dalla residenza. Si ricorda che per l'acquisto e l'ingresso è necessario presentare un documento di identità e residenza; le nuove patenti o carte di identità senza indicazione della residenza, da sole, non sono valide.

Leggi tutto...clicca sul titolo del post

Pellegrino "Adesso dobbiamo crederci"

domenica 4 maggio 2014


"Questa vittoria vale doppio, adesso dobbiamo crederci. Abbiamo riscattato la sconfitta di Verona con una partita di spessore. Questo è il mio calcio. Sei settimane fa ci davano per retrocessi, adesso abbiamo due grandi occasioni, andremo a Bologna con convinzione. Izco? Ha capito perchè era stato messo fuori"

Leggi tutto...clicca sul titolo del post

Izco "Siamo vivi. Credo nella salvezza"


Dopo il sorprendente 4-1 rifilato alla Roma, il centrocampista del Catania Mariano Izco, autore della doppietta che ha indirizzato di fatto la partita del Massimino è intervenuto a caldo a fine partita spiegando il particolare momento dei suoi: «Oggi avevamo voglia di far vedere che il Catania non è ancora morto. Adesso abbiamo uno scontro diretto contro il Bologna e faremo di tutto per salvarci. Sicuramente quest'anno abbiamo sbagliato tutti, ma non è tempo di guardare al passato, dobbiamo andare avanti e giocarci il tutto per tutto. So che è difficile crederci, ma tutta la squadra è determinata e crede alla salvezza. E credo che debba crederci anche la città di Catania».

Leggi tutto...clicca sul titolo del post