Stagione 2014/15

Biglietteria

La storia

Normative Antiviolenza

Spazi Pubblicitari

Per non dimenticare

Banner

Banner

Riconoscimenti

siti web

Online da

Online da

Registra la tua email per ricevere le news di Liotro!

Sannino "Ora Catania serve più pragmatismo"

martedì 16 settembre 2014

Giuseppe Sannino torna in Italia ed è pronto a risollevare le sorti del Catania. Oggi in conferenza stampa ha mostrato di avere subito le idee chiare: «Bisogna lavorare molto, cerchiamo di far sentire questi ragazzi protagonisti di un progetto. Le nostre energie devono essere rivolte alle porte avversarie e mettere la palla dentro. In Serie B non contano i nomi, conta il pragmatismo e la concretezza. L'unica qualità che non deve mancare alla squadra è quella di primeggiare contro chiunque, solo così pian piano risaliremo la china».

Leggi tutto...clicca sul titolo del post

Federico Moretti al Vicenza

lunedì 15 settembre 2014

Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver ceduto il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Federico Moretti al Vicenza Calcio. La cessione avviene a titolo temporaneo, con opzione per il riscatto a favore della società veneta.

Leggi tutto...clicca sul titolo del post

UFFICIALE:Giuseppe Sannino è il nuovo allenatore del Catania

domenica 14 settembre 2014

Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver sollevato dall'incarico di allenatore della prima squadra il signor Maurizio Pellegrino, che assume la carica di Responsabile del Settore Giovanile rossazzurro. La conduzione tecnica della prima squadra viene affidata al signor Giuseppe Sannino.

Leggi tutto...clicca sul titolo del post

A Perugia Pellegrino ne porta 22

venerdì 12 settembre 2014

Al termine di un’intensa seduta d'allenamento, svolta in mattinata a porte chiuse a Torre del Grifo e seguita dalla conferenza stampa pre-gara, l'allenatore del Catania Maurizio Pellegrino ha convocato 22 giocatori in vista della sfida in programma domani alle 15.00, allo stadio "Renato Curi", contro l'A.C. Perugia Calcio, gara valida per la terza giornata del girone d'andata del Campionato di Serie B 2014/15. Rossazzurri in Umbria dal tardo pomeriggio.
Questi gli atleti a disposizione di mister Pellegrino:

Portieri - 26 Anania, 12 Ficara, 1 Frison.

Difensori - 24 Capuano, 23 Gyomber, 18 Monzon, 28 Parisi, 2 Peruzzi, 3 Spolli.

Centrocampisti - 16 Calello, 19 Castro, 20 Chrapek, 8 Escalante, 13 Garufi, 27 Jankovic, 6 Martinho, 21 Rinaudo.

Attaccanti - 9 Calaiò, 17 Çani, 11 Leto, 7 Marcelinho, 10 Rosina.

Leggi tutto...clicca sul titolo del post

Catania mai vittorioso a Perugia


A cura di Piero Armenio
Il Catania non ha mai violato lo stadio del Perugia in quasi 50 anni di visite! Umbri e rossazzurri si affrontarono infatti la prima volta il 17 settembre del 1967, in B. I "rossi" di casa si imposero per 3-1. Il match manca da quasi dieci anni, le due squadre si spartirono la posta al "Curi" ( 1-1 ), sempre in B, stagione '04/05. Ecco il bilancio delle gare a Perugia:
GARE DISPUTATE 16 ( 11 in B e 5 in C/1 )

VITTORIE PERUGIA 7

PARI 9

VITTORIE CATANIA 0

GOL PERUGIA 19

GOL CATANIA 9


A campi invertiti diremo che il Perugia ha vinto una volta a Catania ( 0-1 in C/1 il 13 novembre 1988, rete decisiva di un giovane Angelo Di Livio ) ma è uscito sconfitto al Cibali in ben 12 occasioni! Tornando alle sfide in terra umbra occorre ricordare che non esiste al momento alcun precedente in massima serie. Le due società posseggono entrambe in bacheca due brillanti serie d'oro in serie A, ma in epoche diverse. Il Catania ottenne il primo punto esterno sul campo del "grifo" al secondo tentativo datato 6 ottobre '68, 0-0 alla 2^ di campionato. Tra le pagine più felici del club etneo in casa perugina annoveriamo la bella rimonta datata 16 settembre '84, 1^giornata: Perugia avanti 2-0 ma la tenacia catanese venne premiata dai gol di Borghi e Guglielmo Coppola per il 2-2 finale.

Le due squadre vivranno quasi contemporaneamente un periodo di decadenza in terza serie affrontandosi per 5 stagioni di fila. Il Catania uscì spesso imbattuto giocando gare rimarchevoli: lo 0-0 del 9 aprile '89, 27^ giornata, consentì agli uomini di Melo Russo di allungare a 8 una serie poi portata a 10 risultati utili. Fu un Catania eroico: ridotto in 9 attaccò fino alla fine a caccia del gol!!! Memorabile! Ancora emozioni in un altro 0-0 con data 27 maggio '90, penultima gara di C/1 '89/90. Paradisi, guardiapali etneo, parò un rigore al fortissimo centravanto Artistico. E il Catania centrò due legni nella ripresa. Singolare il tabellino marcatori di Perugia-Catania 2-1 dell'11 novembre '90. Partita diretta dall'ottimo Bolognino di Milano, il 2-0 locale fu segnato da...Ciccio Pannitteri all' '81°. Il bomber paternese, dopo la brillante parentesi aretusea, si era fatto tentare dall'avventura con la casacca umbra. Per la cronaca fu Luca Cecconi ad accorciare per i rossazzurri. La pessima direzione arbitrale del signor Freddi di Sassari scatenò l'ira di Massimino negli spogliatoi del Curi a seguito del ko maturato il 4 ottobre '92. La punizione-vittoria di Gelsi al 74° non c'era proprio e i rossazzurri furono snche ridotti in 10 dal rosso a Grossi. Massimino giurò vendetta al ritorno al Cibali...e così fu.

In tempi recenti raccontiamo l'ultimo precedente in casa del grifo: un grande Catania formato Sonetti impose l'1-1 all'undici allenato dall'ex-Colantuono il 6 febbraio 2005. Dopo il pareggio etneo di Lombardi al 63° i rossazzurri le provarono tutte per portare a casa il successo sfruttando l'uomo in più ( al 50' era stato espulso Di Francesco ) ma un inspiegabile cartellino rosso allo stesso Lombardi glielo impedì.

Chiudiamo con due curiosità: la prima riguarda passaggi in massa da una società all'altra. Nell'estate '86 Massimino, approfittando della retrocessione a tavolino in C/2 del Perugia, tessera tre perugini Bendetti, Tesser e Allievi. Nel 2000 Luciano Gaucci, contemporaneo patròn del Perugia in A, acquista il Catania dai Massimino. Nel 2002 Gatti, promettente mediano umbro, passa al Catania. Nel 2004, ceduto il Catania a Pulvirenti, big Luciano innesta nel suo Perugia di B il meglio del Catania '03/04: Sedivec, Mascara, Do Prado, Delvecchio, Colantuono vestono il biancorosso. Vendetta rossazzurra nel 2005: a causa del fallimento del vecchio club umbro, Nino Pulvirenti tessera Baiocco e Mascara quasi gratis e vince il campionato!

Infine lo stadio "Renato Curi", è sito in località "Pian di Massiano" e talvolta così veniva chiamato in alternanza con "Santa Giuliana". Dal '77/78 è stato intitolato immediatamente a Renato Curi dopo la morte in campo di questi. Curi perì non ancora venticinquenne, era un buon centrocampista nativo di Montefiore dell'Aso, provincia di Ascoli, nel 1953.

Questo articolo può essere utilizzato, a patto che si citi la fonte originale e la pagina web da cui è stato tratto.

Leggi tutto...clicca sul titolo del post